The Rolling Stones Crossfire Hurricane: prima clip dal film-documentario sulla storia della rock band

Solo il 29 e il 30 Aprile nei cinema italiani sarà disponibile The Rolling Stones Crossfire Hurricane, il film-documentario sui 50 anni di carriera della celebre band che ha segnato la storia del rock and roll, i Rolling Stones.

Non è facile descrivere la sua triplice natura di film, documentario e concerto; possiamo però di sicuro affermare che sono circa due ore di storia filmata dedicata a una delle rock band più longeve e trasgressive del pianeta.

Questo viaggio su grande schermo ci mostra immagini delle storiche performance della band; molte delle scene sono estratte dal documentario Gimme Shelter (1970) dei fratelli Maysles. Struggenti le riprese del concerto di Altamont (1969), dove, tra confusione e droghe, un ragazzo viene accoltellato e ucciso. Numerosi anche i contributi da Cocksucker Blues (1972), il documentario diretto da Robert Frank che narra il tour della band attraverso il Nord America.  L’opera è nota soprattutto per l’uso insolito di diverse telecamere che furono utilizzate liberamente da tutti i membri dello staff per poter riprendere in qualsiasi momento e creare un documentario estremamente realistico: feste dietro le quinte, uso di droghe, pazzie dei roadie, artisti effeminati e, soprattutto, gli Stones privi di ogni difesa.

Si passa poi dal dualismo con i Beatles

I Beatles avevano scelto di fare i bravi. A noi cosa restava? Fare i cattivi.

alla tragedia di Brian Jones fino ai giorni nostri attraverso concerti, droga, sesso, spettacolo ed eccessi.

Gli storici membri della band, Mick Jagger, Keith Richards, Charlie Watts, Ronnie Wood e Bill Wyman, Mick Taylo si raccontano alle telecamere tessendo loro stessi, attraverso i racconti e le confidenze la trama di The Rolling Stones Crossfire Hurricane.

“Eravamo in guerra aperta con il mondo” raccontano gli Stones mentre sullo schermo scorrono le immagini delle loro performance live, di materiale storico e cinegiornali dell’epoca. Crossfire Hurricane, che prende il titolo dai primi versi di “Jumpin’ Jack Flash”, racconta gli istanti prima dei concerti, i backstage tra droghe, fan e whiskey. Frammenti, emozioni, scorci di una vita da star sono raccontanti quasi in presa diretta. Il realismo delle immagini trasmette proprio quel senso di irrequietezza e lucida follia che ha caratterizzato la carriera di questi musicisti definiti a torto o a ragione gli anti-Beatles.

Le ragazze svenivano e se la facevano addosso – ricordano imbarazzati – così la polizia doveva portarle via di peso”. Un mito musicale, sessuale e iconografico narrato attraverso i momenti più significativi della loro storia. Le session in studio, la cerimonia funebre di Brian Jones e la vera commemorazione che fu il concerto di Hyde Park davanti a migliaia di persone. “Per Brian – ammettono gli Stones – avremmo potuto fare qualcosa di più”. La delicatezza con cui il regista e la band hanno voluto raccontare la triste vicenda emerge anche nella scelta dei brani: quando nel film Brian Jones sta per allontanarsi dalla band iniziano le note di No Expectations, ma in una versione alternativa e inedita, una vera e propria dedica di Jagger all’amico scomparso.

L’abbandono di Mick Taylor e l’arrivo di Ron Wood segna poi un grande spartiacque nella storia dei Rolling Stones. Un ponte virtuale che li conduce fino ai giorni nostri, caratterizzati da tour mondiali, alti e bassi, milioni di dischi venduti e l’ulteriore consacrazione nell’olimpo del rock.

The Rolling Stones Crossfire Hurricane è diretto da Brett Morgen e distribuito da Microcinema, per vedere altro materiale sul film clicca qui.

A seguire la prima Clip estratta dal film, con sottotitoli in italiano:

The following two tabs change content below.

Silvia Piccoli

Studentessa in Scienze della Comunicazione con una grande passione per il cinema, si occupa dell'amministrazione di TheVoiceOver.it ed in particolare gestisce le sezioni Film (Clip e Featurette), Movie Trivia e Premi/Festival.

Rispondi