Feltrinelli Real Cinema festeggia i 100 anni del cinema indiano e presenta: Bollywood – La più grande storia d’amore DVD+Libro

Per celebrare i 100 anni di cinema indiano (1913/2013) Feltrinelli Real Cinema, in collaborazione con BiM Distribuzione, presenta: Bollywood – La più grande storia d’amore prodotto da Shekhar Kapur (Elizabeth); un cofanetto DVD+Libro [ euro 16,90] disponibile nei punti vendita Feltrinelli.

Lo scatenato tributo a Bollywood, ai suoi colori travolgenti e ai suoi numeri musicali incontenibili è stato presentato al 64° Festival di Cannes.
Bollywood – La più grande storia d’amore apre una finestra sul fascino della più imponente industria cinematografica, una fabbrica di sentimento, colori e musica che, dalle origini a oggi, cammina a fianco dei miti del nostro immaginario, cinematografico e culturale, riproducendone gli eccessi, le passioni per le star, i cambiamenti epocali e le influenze sulla società. Perché “cinema” è una parola universale.

Bollywood

Per alcuni è l’unica cultura che tiene insieme l’India, altri vorrebbero bandirla: comunque la si pensi, da un secolo incolla davanti allo schermo 2 miliardi di persone in tutto il mondo. Che quella tra il popolo indiano e Bollywood sia davvero “la più grande storia d’amore”?

Attingendo allo straordinario patrimonio di immagini di questi cento anni, il film immerge lo spettatore in un turbine di sequenze tra le più amate della storia del cinema bollywoodiano, oltre a “presentargli” alcune delle star più amate, da Amitabh Bachchan (appena visto accanto a Leonardo DiCaprio ne Il grande Gatsby) alla bellissima Aishwarya Rai.

Bollywood 1

Come spiega il direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia Alberto Barbera in un articolo pubblicato su La Rivista del Cinematografo e scelto per aprire il volume ‘Made in India‘ che accompagna il film (a cura di Emilia Bandel, pp. 80):

Il risultato è sorprendente. (…). Un caleidoscopio trascinante di sequenze scandite dal ritmo frenetico di numeri musicali da far impallidire per fantasia, coreografie e splendore scenografico le più straordinarie invenzioni alle quali la Hollywood dell’epoca d’oro ci aveva abituati. Frammenti di oltre cento film di Bollywood, dal bianco e nero degli anni Cinquanta alle rutilanti creazioni contemporanee, sono assemblati in ordine tematico (danze da studio e in ambienti naturali, su treni in corsa e sull’orlo di precipizi, sulle spiagge indiane o sui canali veneziani, passando per la rituale e immancabile sequenza di ballo sotto la pioggia). Un’orgia di movimenti coreografici incredibilmente sincronizzati e coloratissimi, un trionfo di corpi impegnati in esercizi acrobatici e sensuali che sfidano ballando le leggi della fisica e, insieme, della censura. Un’incontenibile energia che trasforma ogni situazione e ogni gesto nell’esaltazione dionisiaca della bellezza e della gioia di vivere.

Nel volume, oltre al commento di Barbera: Alberto Morsiani approfondisce il ruolo del cinema nella cultura e nell’arte dell’India; Elena Aime racconta come lavorano registi sospesi tra Hollywood e Bollywood; Frédéric Martel svela quali sono le sfide della globalizzazione per un’industria cinematografica alla conquista del mondo come è quella indiana.

Feltrinelli Real Cinema

The following two tabs change content below.

Silvia Piccoli

Studentessa in Scienze della Comunicazione con una grande passione per il cinema, si occupa dell'amministrazione di TheVoiceOver.it ed in particolare gestisce le sezioni Film (Clip e Featurette), Movie Trivia e Premi/Festival.

Ultimi post di Silvia Piccoli (vedi tutti)

Rispondi